Stacks Image 42
Stacks Image 2387



Le Reliquie

Siracusa è in possesso di alcune insigni Reliquie di Santa Lucia che nel corso dei secoli sono state donate da personalità potenti o umili servitori della Chiesa come il gesuita Bartolomeo Petracci che nel 1605 donava ala Città di Siracusa, affinché fossero incastonate nel petto del Simulacro argenteo, alcune Reliquie ottenute dalla Basilica di Bari, ove erano state depositate da Re Carlo D’angiò, consistenti in tre frammenti di costole. Le reliquie più significative per i Siracusani sono quelle dell’omero sinistro e i due frammenti di cannella del braccio sinistro, che il popolo comunemente chiama “dito di S. Lucia”.